PRC, PCd’I e SEL a fianco della Grecia per dire no all’austerità

logoOXI_colorePartito della Rifondazione Comunista, Partito Comunista d’Italia e Sinistra Ecologia e Libertà aderiscono alla mobilitazione straordinaria permanente a fianco della Grecia per dire NO all’austerità e SI alla democrazia.

Sulla Grecia è in atto una campagna mediatica di disinformazione secondo la quale  la crisi che  sta attraversando si sarebbe sviluppata per colpa dei greci stessi. I media descrivono la Grecia come un paese arretrato, rovinato dalle clientele, fondamentalmente fannullone. Le istituzioni europee, con le loro politiche di austerità, hanno aggravato una situazione già critica, generata da quella stessa classe politica di governo, socialisti e conservatori in alternanza e poi in grande coalizione, che adesso da Bruxelles detta misure durissime contro la Grecia.

In tutte queste difficoltà il governo Tsipras è  stato l’unico  che ha messo in discussione i principi dell’austerità neoliberista.

L’Europa è a un bivio, non si tratta infatti di una contrapposizione fra Europa e Grecia ma di due visioni contrapposte: una solidale e democratica, l’altra che nega giustizia sociale e diritti, che nega la tassazione dei ricchi e la protezione dei più deboli. Le oligarchie europee stanno  cercando di distruggere con il ricatto non solo la Grecia ma la speranza di un’altra Europa.

Noi diciamo NO alle politiche di austerità e ad ulteriori tagli alle pensioni, ad ulteriori aumenti delle imposte indirette. NO ai ricatti e alla distruzione dei diritti sociali e della democrazia.

I Segretari di PRC, PCd’I e SEL

Paola Varesi, Giordano Spano, Federica Barbacini

Commenta questo articolo!

Loading Facebook Comments ...

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>